Sistemi di contabilizzazione calore

 

Due modalità di lettura dei consumi

 

I sistemi di contabilizzazione del calore negli impianti centralizzati sono di due tipi:

Sistema a lettura diretta dei consumi. Viene installato quando l’impianto di riscaldamento ha i tubi di trasporto dell’acqua calda posti in verticale centralmente nell’edificio, (solitamente nel vano scale) e da qui parte la derivazione ai singoli appartamenti.

In questo caso si installa sul punto di derivazione un lettore diretto dell’energia che entra nell’appartamento.

 

contacalorie_riscaldamento

Lettore diretto delle calorie

 

Sistema a lettura indiretta dei consumi. Viene installato quando l’impianto di riscaldamento ha i tubi posti in verticale nelle murature perimetrali. In questo caso non c’è una derivazione per ogni singolo alloggio, ma i termosifoni sono collegati sopra e sotto tra un piano e l’altro.

Non potendo misurare l’energia che entra in ogni singolo alloggio si installa su ogni singolo termosifone un “proporzionatore” detto ripartitore che “sente” quanta energia emette ogni singolo termosifone e poi si proporziona il totale energia uscita dalla centrale termica fra i vari termosifoni.

 

ripartitore_elegante

Ripartitore da installare su ogni termosifone

 

I consumi letti o calcolati sui dispositivi installati costituiscono la quota volontaria del prelievo energetico. Rimane però un consumo involontario dovuto alle dispersioni generali dell’impianto e dell’edificio da calcolare secondo le modalità previste dalla norma UNI10200.

Altri consumi energetici da tenere in considerazione sono quelli per l’acqua calda sanitaria e per il funzionamento della caldaia con le relative pompe. Servirà pertanto per questi ultimi installare un contatore dei consumi elettrici dedicato esclusivamente alla centrale termica.

Mettendo assieme questi dati si redige la tabella di ripartizione delle spese per il riscaldamento tra gli appartamenti che dovrà tenere conto anche di costi di manutenzione, dei controlli periodici e della contabilizzazione.

L’obbligo per l’installazione di questi sistemi per la contabilizzazione dei consumi individuali decorre dal 01-01-2017 e riguarda tutti gli impianti centralizzati con più di quattro appartamenti. La norma di riferimento è il D.Lgs.102/2014.

 

Un risparmio energetico o un costo in più?

 

La contabilizzazione dei consumi per ogni singolo utente obbligherà ad un uso più razionale dell’energia. Non più costi uguali per tutti suddivisi a metro quadro ma costi proporzionali ai singoli utilizzi.

Attenzione però! Perchè il sistema sia efficacie occorre che ciascun utente possa regolare la temperatura evitando di aprire le finestre quando fa troppo caldo. Per questo verranno contemporaneamente montate le valvole termostatiche su ogni termosifone con la funzione di chiudere la portata d’acqua calda quando l’ambiente è alla temperatura impostata.

Il sistema ha un costo non indifferente a seconda dei dispositivi che verranno installati, per questo la Legge prevede che si possa evitare di installare il sistema qualora sia dimostrato con apposita perizia (redatta secondo la UNI EN 15459) che i costi superano i risparmi Art.9. comma 5b D.Lgs.102/2014 aggiornato con il D.Lgs.141/2016.

 

 

Richiedi un preventivo gratuito per il Certificato Energetico

 

 

 


Submit a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>